Post-evento, 5 strumenti per mantenere il contatto con i partecipanti

Gli eventi residenziali, in quanto sincroni, hanno dei limiti importanti: breve durata e perdita dei contenuti a fine evento. Terminato il ciclo di incontri in aula si devono affrontare, o accettare, il distaccamento tra organizzatore e discente e l’irreperibilità dei contenuti trasmessi. È possibile, però, contenere questi...


Gli eventi residenziali, in quanto sincroni, hanno dei limiti importanti: breve durata e perdita dei contenuti a fine evento. Terminato il ciclo di incontri in aula si devono affrontare, o accettare, il distaccamento tra organizzatore e discente e l’irreperibilità dei contenuti trasmessi.

È possibile, però, contenere questi effetti. Infatti, il coinvolgimento attivo dei partecipanti può portarti a raggiungere obiettivi di fidelizzazione e di aderenza comportamentale (cioè al fatto che i discenti seguano le strategie, le pratiche, le tecniche eccetera trasmesse durante l’evento).
Approfondiamo quali sono alcune attività, dinamiche e tecnologie web che contrastano il fenomeno di distaccamento tra organizzatore e partecipante, valorizzando, invece, il contenuto dell’evento nella fase post-evento.

I progetti e gli strumenti che si possono utilizzare variano in termini di multimedialità, coinvolgimento, completezza e innovazione.
1. Coupon e sconti per altri eventi collaterali: concedere una card di sconto o un coupon che garantisca un beneficio economico ad un evento futuro potrebbe essere una prima, semplice, buona alternativa. È una strategia utilizzabile da un ente di formazione puro o da un Pco che organizza progetti educativi professionali.

2. Webcast: potresti rendere disponibili le registrazioni audio-video degli eventi conclusi. È sicuramente una delle metodologie più semplici ed efficaci, utilizzabile da tutti gli operatori. L’erogazione del materiale può essere ben organizzato in moduli interattivi.

3. Pillole informative: utili per aggiornare i discenti sull’evoluzione delle tematiche trattate durante l’evento o per mandare dei reminder. È una nuova tecnica, efficace quando si vogliono trasmettere, direttamente sullo smartphone dei partecipanti, dei brevi video che sintetizzano i concetti principali dell’evento (azioni da compiere, strategie da adottare eccetera). Queste pillole stimolano anche l’utente a tenere un determinato comportamento (tecnica di vendita, utilizzo di una nuova tecnica medica eccetera).

4. Corso di e-learning abbinato: è una soluzione completa che permettere ai discenti di rivedere il corso residenziale in una veste arricchita di contenuti. Ciascun partecipante all’evento in aula, con questa soluzione, avrà l’accesso a un corso online che gli potrebbe permettere di ottenere dei crediti formativi (Ecm, Cfp eccetera). Negli Lms che gestiscono l’erogazione del corso potresti trovare delle funzioni di collaborative learning, così i partecipanti saranno i protagonisti della creazione di documenti formali (linee guida e altro). È una soluzione estremamente versatile ed espandibile nel tempo.

5. Webinar con question time: potresti usare questo canale per approfondire il tema dell’evento e per rinfrescare i concetti che volevi trasmettere in aula ai partecipanti. In queste attività puoi focalizzarti meglio su piccoli gruppi di utenza, potresti analizzare delle case history e altri argomenti.

6. Altro… Alla fantasia e alla creatività non mettiamo limiti. È infatti, questo, un settore in continua evoluzione.

Questi esempi sono dei servizi atti a mantenere un contatto diretto con i propri discenti, costituiti, a seconda dei casi, da forza vendita, clienti, fornitori, studenti. In secondo luogo, pensando al mondo dei corsi formativi sponsorizzati, sono progetti sempre più richiesti dagli sponsor poiché possono contribuire a consolidare i rapporti con il loro target.

Source
www.meetingecongressi.com/it/meetingblog



Different Web S.r.l.
Per eventuali domande vi risponde

Different Web S.r.l.

info@differentweb.it